Category: Features
Written by Super User
9926

 

Il reato di omessa bonifica previsto dall'articolo 257, Dlgs 152/2006 può configurarsi solo quando il soggetto responsabile dell'inquinamento inizia la bonifica dei luoghi sulla base di un progetto approvato dall'autorità competente..

Di conseguenza, nell'ipotesi in cui vi sia stato il superamento della soglia di rischio (e quindi sia necessario bonificare) e sia stato approvato un progetto di bonifica, il reato sussite e continua a sussistere, trattandosi di reato permanente, fintantochè la bonifica non sia portata a compimento. Se invece il progetto di bonifica non è stato approvato dall'autorità competente, il reato non è configurabile.
In Italia circa il 3% del territorio nazionale è contaminato e in attesa di bonifica e secondo la Relazione della Commissione parlamentare d'inchiesta sulle attività illeccite connesse al ciclo dei rifiuti si ha un sostanziale congelamento di ampie porzioni del territorio sottratte così da anni allo sfruttamento economico e/o industriale.

Corte Cassazione - Sezione III penale - Sentenza 26 febbraio 2013, n.9214 Fonte: Rivista Rifiuti, Reteambiente.

 

News Letter

Login

Showcases

Background Image

Header Color

:

Content Color

: