PROMUOVIAMO LA RACCOLTA E IL RICICLO INDUSTRIALE
DEI RIFIUTI SPECIALI DI PLASTICA

Il Consorzio Autonomo Riciclo Plastica Italia è un consorzio di servizi che prevede all'interno della sua compagine sociale aziende che si occupano della raccolta, riciclo e produzione di materie plastiche provenienti da superficie privata.

News Letter

NOTIZIE

Forte esempio di economia green B&P RECYCLING con sede a San Daniele Po, in via Marconi 28, ha uno stabilimento che copre un’area di 100mila mq
 L’azienda  è leader nel settore nella produzione di granuli di polietilene a bassa densità, provenienti dalla rigenerazione di scarti industriali e da imballaggi secondari e terziari. Il settore in cui la B&P Recycling ricopre un ruolo di azienda leader è infatti quello della produzione di granuli di polietilene a bassa densità, provenienti dalla rigenerazione di scarti industriali e da imballaggi secondari e terziari. “L’attenzione nel voler contribuire a ridurre l’impatto ambientale”, ci spiega Cristiano Colleoni, amministratore della società, “ci ha portato a prestare particolare attenzione al riciclaggio delle plastiche usate in agricoltura: pacciamature, teli serra, manichette di irrigazione, teli per copertura rotoballe e trinciati, soddisfacendo così le esigenze di smaltimento di tali materiali provenienti da un territorio ad alta vocazione agricola.“Il granulo di diversi colori, ottenuto dopo un attento controllo qualitativo”, continua Colleoni, “viene riutilizzato nell’impianto della Colpack di Mornico al Serio per la produzione di sacchetti per la raccolta differenziata e venduto in tutta Europa. La mia presenza in B&P Recycling”, precisa lo stesso amministratore, “serve a trasmettere l’alto spirito di imprenditorialità, maturato in 25 anni di lavoro a fianco di mio padre Giuseppe in Colpack e a migliorare in modo costante la quantità e la qualità del prodotto”. Come aggiunge Luciano Pazzoni, presidente della società: “La B&P Recycling, con il contributo di Cristiano e con i forti investimenti del socio Colpack, leader in Europa, si colloca al primo posto in Italia per quantità e per qualità del prodotto ottenuto ed è esempio concreto di economia circolare green”
Anche FILTERTECNIC SRL entra a far parte del Consorzio CARPI
Filtetercnic srl azienda di Pieve Porto Morone (Pv) gestita dal sig. Stefano Maccagni e da poco associate al Consorzio Carpi ed é  il primo produttore e distributore in Europa di nastri filtranti per cambia filtri automatici. Filtertecnic inoltre è leader europeo per la filtrazione della lavorazione e la rigenerazione delle materie plastiche. 
SIGLATO ACCORDO DI SUSSIDIARIETÀ CARPI–COREPLA PER IL RITIRO DEGLI IMBALLAGGI SECONDARI E TERZIARI DELLE UTENZE COMMERCIALI E INDUSTRIALI
Un nuovo percorso di collaborazione tra il Consorzio Corepla e il Consorzio CARPI per agevolare il conferimento degli imballaggi in plastica provenienti da superfici private commerciali ed industriali. E’ quanto emerge dall’accordo sottoscritto da Corepla con il Consorzio Autonomo di Riciclo Plastica Italia (CARPI).

“Aver firmato un accordo di sussidiarietà con il Corepla” evidenzia Luciano Pazzoni, Presidente del Consorzio CARPI “significa non solo iniziare a valorizzare la filiera del riciclo indipendente che ha sempre lavorato, fin dalla sua nascita, a tutela dell’ambiente e dell’economia, ma anche garantire all’Europa una maggior sicurezza nel raggiungimento degli obiettivi stabiliti. In sintesi, un modello da esportare in Europa in un prossimo futuro”.

“Da questo accordo derivano molteplici vantaggi lungo tutta la filiera” - sottolinea Antonello Ciotti, Presidente Corepla - “agli utilizzatori che producono il rifiuto offriamo la garanzia di un servizio capillare sul territorio, al recuperatore la garanzia di far parte di una rete strutturata di operatori, al riciclatore una fornitura costante di materiale in qualità e quantità”.
Quest’anno alla “19a Fiera Internazionale ECOMONDO parteciperanno quattro aziende Consorziate al C.A.R.P.I. La Minini Imballaggi srl, la Forrec srl, la Salplast srl e la Sogliano Ambiente spa
Perché visitare  lo stand della Minini Imballaggi srl di Verolanuova (BS)  al Padiglione B1 Stand 154e scegliere i suoi  big bags ?
Perché:
1 – Sopporta un carico fino a 1000 volte superiore al suo peso 
2 – Elimina l’impiego di pallet, in quanto possiede un sistema di sollevamento integrato
3 – Una volta vuoto può essere ripiegato e ridurre così al minimo gli spazi occupati in magazzino
4 – E’ riutilizzabile più volte in relazione alle caratteristiche costruttive
5 – Con la stampa del vostro logo aziendale diventa veicolo pubblicitario
6 – E’ riciclabile, come richiesto dalle direttive comunitarie, poiché costituito al 100% da polipropilene
7 – E’ sicuro: non si verificano perdite di materiale o contaminazioni dell’ambiente lavorativo

Perché visitare  lo stand della FORREC srl  di Santa Giustina in Colle (PD) al Padiglione A3 Stand 164 e sceglierli come partner? 
Perché:
FORREC progetta e realizza impianti industriali in grado di rispondere alle piú diverse richieste provenienti dal mondo del riciclaggio e dello smaltimento dei rifiuti solidi. La produzione di un'ampia gamma di trituratori e mulini, unita alla nuova divisione per la costruzione di nastri trasportatori, consente un'elevata flessibilità e capacità di progettare soluzioni su misura che si traducono poi in forniture chiavi in mano.

Perché visitare  lo stand della SALPLAST srl  di Casoria (Na) al Padiglione C7 Stand 27 e sceglierli come partner? 
Perché è un azienda giovane ed è inserita in un contesto competitivo nazionale. Rispetto alla concorrenza locale, i loro prodotti offrono qualità certificata a prezzi ragionevolmente competitivi.

Perché visitare  lo stand della SOGLIANO AMBIENTE S.P.A di Sogliano al Rubicone (FC) al Padiglione B5 D5 stand 033 e usufruire dei suoi servizi? :
Perché il modello di gestione dei rifiuti di Sogliano Ambiente è una soluzione versatile per trasformare il problema dei rifiuti in opportunità di crescita e di sviluppo.
Esso offre vantaggi sotto diversi punti di vista:
• trasforma i rifiuti in materie ed energia
• è un’opportunità di crescita socio-economica per il territorio,
• aderisce alla normativa vigente sui rifiuti che prescrive  il massimo recupero ed il minimo smaltimento dell’indifferenziato in discarica.

 
Ancora un mese di tempo per iscrivere la tua azione alla SERR
Ogni anno, la SERR propone un tema legato alla prevenzione dei rifiuti. Nel 2016 questo è la  riduzione dell’impatto degli imballaggi tramite la riduzione, il riuso ed il corretto riciclo degli stessi.C’è tempo fino a venerdì 4 novembre per l’iscrizione di una o più azioni alla Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (SERR). Le azioni SERR possono essere incentrate su uno o più dei seguenti temi:
1.     Prevenzione e Riduzione
2.     Riuso e preparazione per il riutilizzo
3.     Raccolta differenziata, selezione e riciclo
4.     Clean-Up Day

Press Area

Login

Showcases

Background Image

Header Color

:

Content Color

: